Le Ombre | CIRO LIMONE
3389
page-template-default,page,page-id-3389,ajax_leftright,page_not_loaded,,large,shadow1

CIRO LIMONE

CIRO LIMONE

Classe 1968, consegue il Diploma di Maturità al Liceo Artistico di Pesaro nel 1988. Intraprende il suo percorso formativo teatrale frequentando il corso quadriennale all’Accademia di Belle Arti di Urbino, dove affronta durante gli anni di studio gli esami di elementi di regia, recitazione narrativa, scenotecnica e storia del teatro.Inizia a cimentarsi con l’esperienza della recitazione teatrale attraverso il laboratorio Accademico con lo studio dello spazio scenico, il controllo espressivo, l’equilibrio degli spazi scenici, lo studio del personaggio emotivo e come metterlo in scena, la poetica dell’improvvisazione e il rapportarsi con la presenza dell’altro, l’approccio alla messa in scena di una piece teatrale e il perchè motivazionale dell’essere attore.Nel 1992 discute la tesi conclusiva degli studi sul rapporto tra “Duschamp e l’atto creativo oltre i propri limiti personali”, mettendo in scena una piece dal titolo: “Il grande Vetro, ovvero La Sposa messa a nudo dai suoi Scapoli anche”.

La sua ricerca artistica si fonda sulla connessione di diversi linguaggi creativi quali la fotografia, la scultura la pittura ed il teatro. Inizia così ad intraprendere più attivamente l’attività teatrale ed è tra i soci fondatori della Compagnia Teatrale Vissidarte.

Studia sotto la guida di Maria Cassi e Leonardo Brizzi, Eugenio Allegri, Giorgio Rossi e Virgilio Sieni. Nel 2003 scrive “Cenere”, poi messo in scena con la compagnia teatrale Vissidarte, di cui cura la regia la drammaturgia e la scenografia.

Dal 2006 insieme a Cristian Della Chiara cura sia la direzione artistica che la regia degli spettacoli “Il marinaio” e “Minotaurus” all’interno della casa di Reclusione di Fossombrone replicando quest’ultimo spettacolo al Teatro Rossini di Pesaro all’interno della rassegna teatrale professionistica “Teatroltre”.

Nella stessa rassegna, sempre al Teatro Rossini di Pesaro, interpreta “Linea d’ombra” di Conrad, curando insieme a Cristin Della Chiara anche la regia e scenografia.

Dal 2007 è uno dei fondatori della Compagnia Teatrale Teatroaponente.

Segue e dirige insieme a Cristian Della Chiara il laboratorio teatrale nel Liceo Mamiani di Pesaro dove mettono in scena curando sia la regia che drammaturgia nel 2012 “Un idea di teatro”, nel 2013 “Processo dell’ombra di un asino” di Durrenmat, nel 2014 “Lo stato d’assedio” di Camus, nel 2015 “E’ di scena la sicurezza”, nel 2016 “Gli uccelli” di Aristofane, nel 2017 “Sogno” di Strindberg.