Le Ombre | La mina vagant
63
page-template-default,page,page-id-63,ajax_leftright,page_not_loaded,,large,shadow1

La mina vagant

LA MINA VAGANT

separatore

bg

Chissà cosa passa per la mente di Federico?
Si lascia andare al suo esaurimento perdendosi in un delirio di antica semplicità agreste o riesce invece a dominarlo usandolo (o inventandoselo) per riportare al “raziocinio” i suoi familiari – parassiti?
Oppure è la mente che gioca certi scherzi provocandogli momenti di follia e momenti di lucidità?
Qual è il limite della sua “pazzia” e dove inizia il suo calcolo per redimere i suoi familiari?
Questo lo può sapere solo Federico!

“posso misurare il moto dei corpi, non l’umana follia” (Isaac Newton)

scritta da PAOLO CAPPELLONI diretta da AGOSTINO VINCENZI

con ALEX ARDUINI, RAFFAELLA COMES, GIULIA TENTI, VALENTINA ANDREINI, PAOLO GIORGI, FABIO FABI

responsabile di scena GIGLIOLA TAGLIAFERRI scene STEFANO VALERIANI, SARA MORBIDELLI luci MARICA GUALANDRI audio MATTEO DE GIORGI